New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Control

Last Update: 1/11/2020 6:56 AM
OFFLINE
Post: 49,404
Post: 35,952
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
12/16/2019 8:39 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote



Eccoci qui a parlare di un gioco che porta il nome di un famoso preservativo, si tratta di "Control", un titolo risalente alla scorsa estate ma ancora attuale in quanto 3 giorni fa è uscito il suo primo DLC (gratuito) e anche perché ha vinto il premio per la direzione artistica tra i "The Game Awards 2019" che sono stati assegnati venerdì 13 dicembre.

"Control" è uno sparatutto in terza persona sviluppato da Remedy Entertainment, la software house di "Alan Wake", "Max Payne" e "Quantum Break" tanto per intenderci!

In attesa di un mio illuminato parere sciroppatevi il trailer dell'espansione uscita il 13 dicembre (Control Expeditions).






OFFLINE
Post: 1,198
Post: 1,158
Registered in: 8/16/2017
Registered in: 8/23/2017
Gender: Male
STAFF
12/19/2019 7:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote


"Control" è uno sparatutto in terza persona sviluppato da Remedy Entertainment, la software house di "Alan Wake", "Max Payne" e "Quantum Break" tanto per intenderci!



A colpo d'occhio si nota subito lo stile degli sviluppatori della Remedy Entertainment, gli oggetti che svolazzano sul monitor sono tipici anche degli altri giochi che hai menzionato.
Questi effetti sono frutto di una programmazione impegnativa e sono impegnativi anche per i nostri hardware!

Requisiti minimi PC per giocare a "Control".

Processore i5, 8 GB di RAM e scheda video da 4 GB.



Alan Wake.


Max Payne.


Quantum Break.




OFFLINE
Post: 49,404
Post: 35,952
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
12/27/2019 5:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

LE PRIME IMPRESSIONI



Vi confesso di aver messo mano a questo gioco con una certa riluttanza in quanto i video presenti su You Tube mostrano ambientazioni fredde e labirintiche (le locations fanno pensare al dipartimento di polizia di "Resident Evil 2"), caratteristiche che non sono assolutamente nelle mie corde.
A me piacciono gli spazi aperti, le città, le foreste e cose simili, ho sempre odiato gli ambienti chiusi!




A dispetto dei pronostici questo titolo sviluppato da Remedy Entertainment si è rivelato un gioco intrigante e gratificante fin dalle sue prime battute.
Del resto i primi "Resident Evil" e "Silent Hill" sono riusciti a tenermi incollato al monitor anche se si svolgevano in ambienti claustrofobici.










Oltre a proporci il prologo della trama i primi minuti di gioco sono dedicati all'addestramento.




Il punto di forza di "Control" risiede nella trama e nella narrazione ma devo dire che anche menare mazzate da le sue belle soddisfazioni.







La peculiarità più evidente a livello visivo è quella che vi ho illustrato nel cappello di questo topic: ai ragazzi della Remedy piace muovere i poligoni sullo schermo creando effetti psichedelici veramente piacevoli.





La realizzazione tecnica è ottima, la grafica è convincente e il nostro personaggio si muove senza incertezze tra scenari notevolmente interattivi.







Le sequenze cinematiche ci offrono effetti e primi piani di pregevole fattura!










È presente la modalità fotografica, una cosa sempre ben gradita!





I menù di gioco sono un po' spartani ma comunque validissimi, la mappa va consultata in tempo reale (il gioco non va in pausa).



La lingua dei dialoghi è l'inglese ma fortunatamente i sottotitoli sono in italiano, non riuscire a comprendere come si deve la storia avrebbe sminuito questo gioco assimilando il gameplay a quello di un anonimo action in terza persona.


[Edited by ilpoeta59 1/4/2020 4:30 PM]





OFFLINE
Post: 49,404
Post: 35,952
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
1/2/2020 7:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

LA TRAMA





Tutto ruota intorno al "Federal Bureau of Control", un'agenzia governativa per lo studio dei fenomeni paranormali con cui la nostra protagonista (Jesse Faden) ha sicuramente molto a che fare anche se all'inizio è tutto nebuloso, lo scopriremo solo giocando!



LA GRAFICA



Il gioco si svolge interamente all'interno della "Oldest House", l'enorme struttura che ospita la sede del "Federal Bureau of Control".
Al primo impatto questa location può apparire fredda e spoglia ma iniziando a giocare si rimane sorpresi da quanto possa essere mutevole, interattiva e ricca di sorprese.






Distruzione è la parola d'ordine, la devastazione degli ambienti è veramente spettacolare ma scendendo nei dettagli devo dire che è stato fatto un buon lavoro in generale.




L'illuminazione è assolutamente ad alti livelli!




Le sequenze cinematiche sono perfettamente integrate nell'azione.



IL GAMEPLAY



Chi ha giocato ad "Alan Wake" sa bene di cosa sono capaci Sam Lake (l'autore) e gli sviluppatori finlandesi della Remedy.

La nostra Jesse Faden si ritrova sospesa tra due piani della realtà che si fondono, si alternano, interagiscono...è un mondo onirico in cui viviamo scontri violenti e investigazioni con un grosso dramma interiore che fa da sfondo a tutta la narrazione.



Tecnicamente parlando "Control" è un action in terza persona in cui il nostro alter ego virtuale può usare armi ma è anche dotato di poteri soprannaturali come la telecinesi e di altre abilità da sbloccare strada facendo.









Nell'agenzia una forza sconosciuta denominata Hiss è sfuggita di mano agli operatori e la sua presenza è tangibile anche nei momenti di apparente quiete, l'atmosfera è eccezionale!




La narrazione è molto corposa: dialoghi, indizi nascosti, sequenze cinematiche rivelatrici e quant'altro creano una forte immedesimazione e il desiderio di scoprire tutti i segreti del "Federal Bureau of Control".




Lo spostamento rapido (fast travel) funziona tra i vari check point che abbiamo sbloccato e ci consente di velocizzare i tempi delle missioni evitando di ripercorrere troppe volte i corridoi e gli uffici già visitati.





L'intelligenza artificiale degli avversari è ottima e imparare a fronteggiarli non è una passeggiata!
In "Control" non è possibile impostare un livello di difficoltà, procedendo nell'avventura il gioco si adegua automaticamente alle nostre capacità mantenendo comunque il livello di sfida abbastanza alto.






LE CONSIDERAZIONI FINALI



"Control" è un titolo per molti ma non per tutti, se cercate uno sparatutto classico orientatevi altrove, se invece volete vivere un'esperienza particolare siete capitati nel posto giusto!

[Edited by ilpoeta59 1/11/2020 6:56 AM]





Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]



Feed | Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:13 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com