Videogames Informatica Attualità
Hi-tech, cultura, sport, musica, cinema, gossip, politica.

___________________________________________________________________________

Emulatori. Manovale di internet. Rispolvero i vecchi giochi. Dall'accendino al telefonino. Cinema: la commedia all'italiana. Enciclopedia delle tette. Le più belle canzoni di sempre. Psp hacking. Riviste. Videogames per PC di fascia medio-alta. Natura. Porto & riporto.

_________________________________________________


New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page
Print | Email Notification    
Author

Windbound

Last Update: 9/23/2020 11:30 AM
OFFLINE
Post: 48,505
Post: 35,079
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
9/2/2020 5:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

Pochi giorni fa è uscito "Windbound", un titolo targato 5 Lives Studios che non fa mistero di aver preso ispirazione da "The Legend Of Zelda" e "Rime", sarà all'altezza della situazione?
È quanto scopriremo insieme nei prossimi giorni...stay tuned!






OFFLINE
Post: 48,505
Post: 35,079
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
9/16/2020 10:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

LA RECENSIONE



"Windbound" è un survival veramente tosto!
Gli sviluppatori ci adescano con una deliziosa grafica fumettistica in cel-shading per poi massacrarci con regole di sopravvivenza durissime anche nella modalità "facile".
La differenza tra la modalità "facile" (storia) e quella difficile (sopravvivenza) risiede nel fatto che dopo la dipartita della nostra Kara (evento abbastanza frequente) nel primo caso ci ritroviamo all'inizio del livello con alcuni oggetti che avevamo nella nostra vita precedente mentre nel secondo non possediamo assolutamente niente, si riparte dal via e si ricomincia da zero!



Ho appena superato il primo livello (che funge da addestramento) in modalità "facile" e vi garantisco che non è stata una passeggiata.









Non abbiamo a disposizione una mappa dell'arcipelago in cui ci troviamo, navighiamo a vista, la mappa si disegna in tempo reale man mano che scopriamo nuove locations, quando si resuscita il gioco ci propone le isole in posizioni diverse da quelle che conoscevamo e anche i venti che influiscono pesantemente sulla navigazione a vela sono mutevoli!
Mutevoli sono anche le condizioni meteo in generale con una rappresentazione grafica niente male.




Ovviamente è presente il ciclo notte/giorno ed esso influenza notevolmente il gameplay sia per quanto concerne la visibilità che per quanto riguarda la caccia (di notte le prede dormono ed è più facile ucciderle).

Kara (il nostro personaggio) ha due indicatori, la barra della salute e quella dell'energia.
La salute si perde quando si viene attaccati dagli animali o quando si cade da una certa altezza ma quella dell'energia cala inesorabilmente anche se restiamo fermi, se non si mangia si muore di inedia!



Il nostro personaggio è dotato di svariate abilità: Kara può usare armi, schivare attacchi, correre, saltare, arrampicarsi, condurre imbarcazioni, nuotare (tranne che sott'acqua).

Una delle attività principali è quella di raccogliere tutto ciò che ci offrono le isole per poter craftare le cose che ci servono ma la quantità di oggetti trasportabili è limitata, ci ritroviamo quindi volta per volta a dover scegliere cosa è veramente indispensabile nel contesto in cui ci troviamo.






Un altro assillo è quello di doverci procurare del cibo per cui le attività venatorie (caccia e pesca) vanno di pari passo con la raccolta di frutti e di funghi nascosti tra la vegetazione.






Accendere un fuoco ci consente di mangiare cucinato traendo così maggiore beneficio dagli alimenti.








Un diamante è per sempre ma i nostri attrezzi no!
Armi e quant'altro si deteriorano con l'uso e una lancia ad esempio può spezzarsi proprio quando stiamo per infliggere il colpo mortale ad un cinghiale!



Il tempo è tiranno!
Mentre navighiamo nell'inventario, mentre mangiamo e mentre costruiamo oggetti il gioco non va in pausa, il tempo non si ferma, possiamo essere attaccati dalle bestie o morire di fame mentre pensiamo al da farsi, bisogna essere veloci!

L'intelligenza artificiale del bestiario è buona, gli animali capiscono quando è il momento di darci del filo da torcere e quando è più opportuno darsela a gambe!




A queste vicissitudini fa da contraltare un'ambientazione marina incantevole rafforzata da musiche stupende ma il trapasso sta sempre in agguato anche sotto un cielo stellato!



Queste sono le premesse, adesso veniamo alle sensazioni: c'è un palpabile fascino del viaggio, della scoperta, della contemplazione.
Andare per mare, pianificare, gestire le risorse, studiare il vento, affrontare le onde e tutti gli altri pericoli crea un'immedesimazione straordinaria!

Il gioco concede parecchio alle fasi platform e ben poco invece agli enigmi ambientali discostandosi quindi totalmente dal gameplay di "RiME".




Chi siamo, da dove veniamo, dove stiamo andando?
Non sappiamo perché ci siamo risvegliati su un'isola deserta e non sappiamo esattamente cosa fare della nostra vita (oltre ad attivare strani altari), lo scopriamo un poco per volta mentre impariamo a sopravvivere.






Peste vi colga se usate un trainer, svilireste tutto il senso del gioco!

Il gameplay è avvincente ma anche l'impatto visivo non scherza!
La grafica di "Windbound" non è fotorealistica ma riesce ugualmente ad essere convincente.

È proprio la grafica il principale punto di contatto tra questo titolo e quelli da cui ha preso ispirazione, non c'è nient'altro di rilevante in quanto "RiME" punta tutto sulla trama e sulla soluzione di enigmi mentre "The Legend of Zelda: The Wind Waker" e "The Legend of Zelda: Breath Of the Wild" sono un mix di azione, enigmi, esplorazione, crafting, interazione con altri personaggi, narrazione...insomma due capolavori inarrivabili!
Credo che il punto debole di "Windbound" risieda proprio in una narrazione pressoché inesistente!





In conclusione siamo al cospetto di un titolo piacevole che ha un suo perché nonostante il pressappochismo della trama, la compenetrazione di poligoni e altri piccoli difetti.


[Edited by ilpoeta59 9/20/2020 5:14 PM]





OFFLINE
Post: 48,505
Post: 35,079
Registered in: 2/4/2004
Registered in: 11/13/2004
Gender: Male
Admin Unico
Amministratore Unico
9/22/2020 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote

Parlando di "The Legend Of Zelda" mi è venuta voglia di rimettere mano a questa grande saga targata Nintendo, l'ho fatto usando l'ultima versione dell'emulatore Cemu (Wii-U).

Essendo che ho dedicato tempo e fatica a creare un ottimo topic/tutorial che riguarda tutti gli emulatori di console per PC, vi posto il relativo link. [SM=x1792074]

https://awardeoscar.freeforumzone.com/x/d/11420525/Emulatori-Psx-Ps2-Ps3-Sega-Dreamcast-N64-Nintendo-Game-Cube-Nintendo-Wii-e-Wii-U-Nintendo-Swi/discussione.aspx




"Windbound" e "RiME" sono due giochi indie che per quanto siano abbastanza gradevoli restano lontani anni luce dai vari capitoli del capolavoro che gira su Nintendo.

Sto giocando a "The Legend Of Zelda: The Wind Waker" e a "The Legend Of Zelda: Breath of the Wild", qui sotto potete ammirare alcuni screenshots.

"The Legend Of Zelda: The Wind Waker".











"The Legend Of Zelda: Breath of the Wild".











Non è tanto la grafica a fare la differenza quanto la profondità del gameplay!
[Edited by ilpoeta59 9/23/2020 11:30 AM]





Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]



Home Forum | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:37 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com