00 2/17/2009 10:04 AM
E' un paese molto diverso da noi, soprattutto per il modo di pensare.
Un paese pero` molto serio, dove chi sbaglia paga e basta.
Guardate cosa e' successo al ministro dell'economia. qui al primo errore sei fuori. e per questo tanti immigrati che non ce la fanno si portano dietro un forte risentimento verso questo paese.
Qui se lavori duro e ti adegui alla loro mentalita' puoi aver soddisfazioni che in Italia difficilmente otterresti ( a parita' d'impegno)
Anche se la crisi si comincia a sentire fortemente il sistema tutto sommato consente ancora qualche opportunita' per chi ha voglia di rimboccarsi le maniche
ad esempio da un punto di vista economico qui esiste il vero liberismo altro che Italia....niente licenze, se vuoi aprire un'attivita' la apri e basta. Lo stato controlla solo che sia conforme alle leggi sanitarie ecc.
Quindi tanta gente apre bar- ristoranti ecc poi pero' se fa il botto sono fatti suoi.
Certo la loro mentalita' e' difficile da comprendere, spesso mi arrivano qui ragazzi che pensano di trovarsi nel Paese dei manga e del sushi e quando trovano lavoro cominciano ad incazzarsi che vengono sfruttati.
Qui lavorare 12-13 ore il giorno non e' certo un'eccezione. il lavoro va finito e fino ad allora non si fa festa. Di straordinario retribuito neanche a parlarne.
Poi pero' ci sono i lati positivi, quelli per cui ho deciso di vivere qui:
La sicurezza. Qui vedi i bambini che in fila con i loro zainetti colorati se ne vanno a scuola e ne fanno ritorno da soli, nessun adulto li accomapgna perche' non corrono rischi. Le ragazze passeggiano da sole anche la sera e nessuno le disturba.
queste sono cose che ti cambiano la vita. In 12 anni che vivo qui non ho mai avuto problemi di violenza, mai litigato con nessuno e mai subito torti.
Non posso dire lo stesso del mio paese d'origine. Inoltre qui tutti fanno gioco di squadra. Nessuno parla di politica ( anche se chiaramente ognuno ha la sua opinione). Litigare per le differenze politiche non appartiene a questo popolo che rispetta le opinioni e le religioni altrui.